L’Angelo dei malati

Annunci

messaggi angelici sul percorso dei nostri defunti

Premetto che gli Angeli mi hanno sempre detto che chiedere a Loro notizie dei defunti non è peccato . E’ peccato voler comunicare direttamente con i nostri cari  disturbandoli. La fase della loro dipartita è delicatissima, non solo perchè il nostro dolore li può raggiungere ma anche perchè , involontariamente, rischiamo di rallentare il loro percorso. Ecco cosa dice  l’Angelo Ariel ad una figlia disperata per la perdita della madre :

Non deve fermarla. Piange inutilmente, la trattiene. Deve essere libera dalle catene affettive. Ha un percorso lungo verso la Luce Divina. Si trova in Purgatorio. Anche i beati passano da lì. Prega sorridendo…così la mamma vuole! 

Ed ancora ecco che disse a me e mia madre che soffrivamo per la perdita di mio nonno:

Cerca di raggiungere la Luce da solo. Tua nonna lo vuole con sè ma non può ancora raggiungerla. Maria (mia madre) , ti vede…ecco perchè non può ancora raggiungere la Luce. Lo pensi con tristezza e lo trattieni. Prega con allegria per lui. Non incolparti di nulla.

So che è difficile non piangere e restare forti. Quando perdiamo qualcuno che amiamo una parte di noi muore e non ha importanza se siamo già grandi ma ci sentiamo comunque piccoli e abbandonati. La risposta a questo dolore è solo la Fede. Dobbiamo credere fermamente che un giorno li riabbracceremo, che li ritroveremo. Leggete cosa dice l’Angelo riguardo a mio nonno e mio zio che quando hanno raggiunto mia nonna in Paradiso :

Sono insieme. Zio Ciccio è insieme alla sorella. In famiglia dunque!

Quindi la separazione dai nostri cari non è una separazione definitiva e , anzi, direi che è una separazione apparente perchè con il permesso di Dio possono farci visita e ricevere i nostri pensieri. Leggete :

Si, i vostri cari sono con voi quando li pensate con amore. Con il permesso di Dio possono entrare nei vostri pensieri.

Ma se vogliamo davvero dimostrare loro il nostro amore c’è un modo per farlo : dedicar loro Messe e farci anche la Comunione dedicandola a Loro.

Ha bisogno di Messe. E’ il loro nutrimento. Alimentate! Portare fiori al cimitero è un vostro rituale. Non bisogna confondere. Pregate e comunicatevi in nome del defunto. E’ il loro nutrimento la Comunione.