Messaggi degli Angeli su Satana e le anime che giungono all’Inferno

Il più grande inganno che Satana ha perpetrato nei confronti dell’umanità è il far credere che lui non esista. Oggi non si parla più di lui e spesso al suo posto nascono nuovi concetti e interpretazioni che vedono il concetto di male come sostitutivo di Satana..come se il male esistesse come faccia opposta del bene in un mondo in cui è inevitabile e normale che il negativo ed il positivo si scontrino. Si pensa che Satana sia un personaggio mitologico che impersonifica   l’aspetto più cupo dell’uomo.

Beh, non è così!  Io l’ho chiesto agli Angeli che lo conoscono benissimo perchè lo combattono ogni giorno. E se non doveste credere a me e alle parole degli Angeli vi consiglio di leggere qualsiasi libro scritto dall’Esorcista Padre Amorth o addirittura guardare i video degli esorcismi  in rete  in cui Satana si manifesta nelle persone producendo fenomeni paranormali.

Satana esiste e si nasconde…è più proficuo per lui rimanere in silenzio. Odia l’uomo e di conseguenza il nostro Pianeta Terra. Vuole che ci autodistruggiamo. Quando un uomo peccando gravemente  gli apre un varco ecco che lui o qualcuno dei suoi demoni si accomodano silenziosamente dentro di lui e lo legano. Non per altro quando un uomo pecca si usa l’espressione ” schiavo del Peccato”. L’uomo perde la sua libertà senza nemmeno rendersene conto. Ma sentiamo cosa hanno da dire gli Angeli di Dio su di lui e sulle anime che giungono all’inferno:

Vorrei comunicare a tutti che il tempo è vicino. Pregate di più. Deve temere chi non è in Grazia di Dio. Ecco perchè è bene comunicarsi tutti i giorni. Non dovete essere impreparati. Adesso Satana è attivo sull’umanità. Bisogna sconfiggerlo. Ecco perchè si uccide di più : vuole immolare vite umane. Odiatelo, vi esorto!

Il demonio vuole impossessarsi delle anime dei fanciulli. Gli esseri di Luce lottano per salvarli in tempo cercando di distruggere il maligno.

Chi è all’Inferno non può cambiare la sua sorte. Sofferenza eterna. Le preghiere dei vivi per le anime dell’Inferno allevierebbero di poco. Esse hanno sofferenze peggiori di quelle corporali perchè non hanno il dono di ammirare  e adorare il Santissimo Volto di Dio ma invece di Satana.

messaggi delle Guide Celesti per correggere e guidare

Gli Angeli ed il Profeta Elia in questi anni ci sono stati accanto guidandoci e consigliandoci. Quello che dovete sapere è che gli Angeli, se sono davvero tali, non si impongono, non spingono mai ad agire contro la propria volontà ma possono aiutare a riflettere se richiesto. Diffido sempre di quei messaggi canalizzati da altri che inducono a compiere cose contrarie al proprio sentire facendo leva su sensi di colpa o paure.

L’Angelo è sempre amorevole e comprensivo. Ciò non significa che non può adirarsi per qualcosa che noi facciamo ma le sue reazioni sono sempre pacate come quelle di un genitore che si arrabbia ma solo per il nostro bene. Inoltre sono spiriti individuali ovvero ognuno di Loro ha la propria personalità e caratteristiche.

Di seguito pubblico degli stralci in cui gli Angeli ci hanno consigliato e guidato :

Leggi la Bibbia. Prega sempre. Pigra! Non trovare scuse. Dovete cambiare subito, pecorelle smarrite!

Noi (Angeli) vediamo tutto. Dio ha voluto così. Noi guardiamo sempre il suo Volto. Vi dobbiamo accompagnare nel cammino anche quando sbagliate fino al giorno del Giudizio. Uno di Noi peserà la vostra anima.

L’amore per Dio c’è però manca qualche capitolo da studiare. Non fate tutto quello che Lui desidera da voi.

In tempo di Quaresima ecco come il Profeta Elia ci insegna a vivere :

Liberate le vostre menti dalle scorie. Rinnovate il corpo con il digiuno purificatore.  Preparate le vostre menti al Sacrificio.

Ecco cosa ha risposto l’Angelo Ariel quando gli abbiamo chiesto se fosse contento del nostro percorso fino a qui :

Sono contento…non di tutti…però vi amiamo e vi esortiamo a non sbagliare più. Entro l’anno dovete essere puri. Il tempo è vicino. Conoscete benissimo i peccati. Ancora mi chiedete? Prima di addormentarvi fate un esame di coscienza . Lodate il nome di Dio Padre.

Vedete come rimprovera dolcemente l’Angelo? Non ci ha mai nè adulate nè scoraggiate. E’ giusto. E’ equo. E’ obiettivo ed i suoi messaggi producono in chi li riceve una presa di coscienza dei propri limiti ed una spinta al miglioramento.

Inoltre mi sento di dire che è sbagliatissimo chiedere all’Angelo consigli su questioni pratiche e materiali. E’ giusto chiedere sempre il Loro aiuto per tutto  ma non possiamo farGli domande su come conquistare un uomo, sul futuro, su cosa fare negli affari. Se riceverete una risposta….vuol dire che non sta rispondendo un Angelo! Gli Angeli ci aiutano lasciando a noi la scelta e la responsabilità delle nostre azioni. Un giorno mio padre voleva sapere se era una buona mossa spostare il nostro esercizio commerciale in un altro posto…sapete cosa rispose l’Angelo? : Qualsiasi decisione prenderai noi ti aiuteremo sempre!  Vedete, non hanno minimamente interferito. Non si tratta di divinazione ma di aiuto puramente spirituale!

I consigli degli Angeli e gli ammonimenti non sono poi così diversi da quelli che potete ricevere da un buon Sacerdote : l’invito alla preghiera, al buon agire, al digiuno come mezzo di purificazione spirituale, alla pratica dell’esame di coscienza.

La differenza sta nel fatto che l’Angelo ha il permesso di Dio di poter leggere sempre nei nostri pensieri cosicché niente gli è celato. L’Angelo conosce la parte più intima di noi ed è per questo che i suoi suggerimenti (consci o inconsci) arrivano sempre nel momento più opportuno a rischiararci la via ed a farci sentire sempre parte del disegno divino anche quando siamo scoraggiati e quando purtroppo cadiamo.

messaggi dell’Angelo Ariel sul dono della comunicazione angelica

Come ho già detto in altri punti del blog abbiamo ricevuto il dono della comunicazione angelica in tre : io, mia madre Maria e la nostra cara amica Ezia.  Ognuna di noi durante la vita aveva già vissuto autonomamente esperienze di ”confine” ma questo evento per noi inaspettato ci ha unite e responsabilizzato moltissimo.  In un certo senso era tutto scritto in Cielo. Con questo non voglio dire che non esiste il libero arbitrio e le nostre vite siano predeterminate ma voglio solo dire che quando gli Angeli affermano : ”…era già scritto. La vostra predisposizione e devozione ha aperto un varco..” significa semplicemente che conoscono i nostri cuori e sanno che difficilmente avremmo deviato dal nostro percorso originario.

Maria puoi scrivere tutto. Ezia fa da tramite. Da piccola è stata preposta a sentirci con il permesso di Gesù, Uno e Trino. Certezza del dogma. Ogni mezzo è buono purchè si tratti di Luce Divina. Parliamo con voi grazie alla vostra sensitività. Non è peccato perchè cercate di noi. Potete comunicare quando vi sentite in pace con voi stesse. Non dovete aver paura del vostro cammino perchè porta alla Luce Divina che riscalda i cuori.

Quando è stato deciso che avremmo comunicato con Voi?

Era già scritto. Il canale è cominciato con alcune anime defunte a livello terreno, non evolute. Il canale si è affinato. Avete meditato su di Noi. Vi siete accorte di Noi. E’ stato facile. Noi abbiamo risposto. La vostra predisposizione e devozione ha aperto un varco.

 Se credete fermamente potete. A chi crede tutto è possibile. Il pensiero è stato per voi tutto uguale. Desideravate ardentemente ed è accaduto.

Non temete anche se non siete credute. La vostra devozione è immensa. Abbiate Fede. Camminate con il nostro aiuto.

Pace

messaggi angelici sul percorso dei nostri defunti

Premetto che gli Angeli mi hanno sempre detto che chiedere a Loro notizie dei defunti non è peccato . E’ peccato voler comunicare direttamente con i nostri cari  disturbandoli. La fase della loro dipartita è delicatissima, non solo perchè il nostro dolore li può raggiungere ma anche perchè , involontariamente, rischiamo di rallentare il loro percorso. Ecco cosa dice  l’Angelo Ariel ad una figlia disperata per la perdita della madre :

Non deve fermarla. Piange inutilmente, la trattiene. Deve essere libera dalle catene affettive. Ha un percorso lungo verso la Luce Divina. Si trova in Purgatorio. Anche i beati passano da lì. Prega sorridendo…così la mamma vuole! 

Ed ancora ecco che disse a me e mia madre che soffrivamo per la perdita di mio nonno:

Cerca di raggiungere la Luce da solo. Tua nonna lo vuole con sè ma non può ancora raggiungerla. Maria (mia madre) , ti vede…ecco perchè non può ancora raggiungere la Luce. Lo pensi con tristezza e lo trattieni. Prega con allegria per lui. Non incolparti di nulla.

So che è difficile non piangere e restare forti. Quando perdiamo qualcuno che amiamo una parte di noi muore e non ha importanza se siamo già grandi ma ci sentiamo comunque piccoli e abbandonati. La risposta a questo dolore è solo la Fede. Dobbiamo credere fermamente che un giorno li riabbracceremo, che li ritroveremo. Leggete cosa dice l’Angelo riguardo a mio nonno e mio zio che quando hanno raggiunto mia nonna in Paradiso :

Sono insieme. Zio Ciccio è insieme alla sorella. In famiglia dunque!

Quindi la separazione dai nostri cari non è una separazione definitiva e , anzi, direi che è una separazione apparente perchè con il permesso di Dio possono farci visita e ricevere i nostri pensieri. Leggete :

Si, i vostri cari sono con voi quando li pensate con amore. Con il permesso di Dio possono entrare nei vostri pensieri.

Ma se vogliamo davvero dimostrare loro il nostro amore c’è un modo per farlo : dedicar loro Messe e farci anche la Comunione dedicandola a Loro.

Ha bisogno di Messe. E’ il loro nutrimento. Alimentate! Portare fiori al cimitero è un vostro rituale. Non bisogna confondere. Pregate e comunicatevi in nome del defunto. E’ il loro nutrimento la Comunione.

messaggi degli Angeli sulla vita ultraterrena

In questi anni gli Angeli ci hanno spiegato tanto sulla vita ultraterrena, che è una vera vita. La morte non esiste. Ci si trasforma, si evolve, si cammina nella Luce. Ecco alcuni passi :

Come si svolge la vita ultraterrena? Non cammini. Aspetti la Luce Divina che ci attrae. Non posso dire altro. Non posso proprio istruirvi sull’aldilà . Dio non ha detto nulla per mettere alla prova la Fede nel mondo. C’è l’Aldilà, vera Vita, Nuova Rinascita.

Cosa troverete nell’Aldilà? Non disperare! la vita terrena è fatta di alti e bassi. Qui non è così. Tutto è serenità, pace, beatitudine, colori e profumi, silenzi che nutrono l’anima. Troverete ciò che di bene avete fatto.

Una volta chiesi agli Angeli se era vero che in Paradiso esiste un luogo chiamato ”prato verde”. Natuzza, una veggente  calabrese, quando dava notizie sui defunti spesso diceva che si erano salvati ed avevano raggiunto il prato verde. Ecco cosa dicono gli Angeli a tal proposito:

Si, il prato verde è il luogo che tutti dobbiamo mirare a raggiungere..con animo puro, seguendo le regole dettate da Dio Padre ai puri di cuore.

Messaggi dell Angelo Ariel su Natuzza Evolo

Un giorno chiesi all’Angelo notizie di Natuzza Evolo, una mistica di un piccolo paesino calabrese. Questa nonnina eccezionale è venuta a mancare da pochi anni. La sua è stata una esistenza segnata dalla presenza di Gesù e della Madonna   che le donavano messaggi per l’umanità, degli Angeli ed anche delle anime dei defunti che la visitavano per dare notizie ai propri cari riguardo al loro stato nell’aldilà. In un certo senso in Natuzza convivono due aspetti diversi:  la medianità (da ragazza veniva chiamata la radio dell’aldilà proprio per la facilità con cui riferiva i messaggi dei defunti) ed il misticismo ( ha sempre vissuto in unione costante con Gesù e la Vergine Maria). Come accade spesso Dio ha scelto di manifestarsi  proprio in una giovane di umili origini per portare a compimento il suo disegno. Naturalmente all’inizio è stata osteggiata, addirittura allontanata dalla Chiesa poi, in seguito, è stata accolta e protetta come una perla rarissima. L’eredità spirituale che ci ha lasciata è  grande . Per molti versi io la associo a Padre Pio  perchè anche lei soffriva le piaghe di Cristo ed aveva le stimmate e poi anche  per il suo rapporto di familiarità con gli Angeli. Così un  giorno chiesi agli Angeli se Natuzza pensa a noi rimasti sulla Terra…

Eletta, vicino a Dio. Scelta, vicina nel dolore

A distanza di molto tempo l’Angelo Ariel mi diede un altro messaggio riguardante Natuzza  in maniera spontanea senza che io avessi chiesto di lei o stessi pensandola :

Narcisi a Natuzza, materna avvocata

umile nostra nuova Santa. 

Non sai? Abbiamo saputo purificare Natuzza da ogni violazione. (31 – 1- 2012 )

Naturalmente quando ricevetti il messaggio mi sembrò stranissimo che i fiori da offrirle fossero i narcisi. Pensai subito di essermi sbagliata, di aver capito male le parole dell’Angelo e mi feci ripetere più volte la parola. Era sempre ”narcisi”. Nella mia ignoranza ho sempre associato il narciso ad un fiore con simbologia negativa visto la leggenda greca alla quale è associato. Pensavo appunto che significasse narcisismo ed amor proprio. Invece cercando su internet il significato simbolico del narciso fu grande la mia sorpresa nell’apprendere che questo fiore simboleggia proprio la rinascita spirituale e quindi non poteva essere fiore più azzeccato visto il senso del messaggio.

Messaggi dell’Angelo Cassiel per aiutare mio nonno

      Sono Cassiel. Silenzio adesso. Fatelo pregare presto per una buona morte. Comunicatelo. Nonno Domenico ha paura di morire. Date a lui amore. Parlate con lui. Non lasciatelo nei suoi pensieri. Mamma Maria che lui adora lo accoglierà. Anche la moglie vuole che lui finisca presto di patire.

Questo messaggio è stato uno dei primi che abbiamo ricevuto. Eravamo io, mia madre ed una nostra amica di famiglia. Gli Angeli ci hanno sempre detto che questo è un percorso che avremmo compiuto in 3 e tutto sarebbe avvenuto per volere di Dio. In effetti noi 3 ci completiamo, ognuna di noi ha una particolare sensibilità e insieme riusciamo a trovare il giusto equilibrio.

Mio nonno quando abbiamo ricevuto questa comunicazione da Cassiel, l’Angelo della Buona Morte, non stava malissimo. Niente ci faceva pensare che da lì a poco si sarebbe aggravato e sarebbe morto nel giro di una notte. Lui ormai non parlava più e non si muoveva più perchè il Parkinson l’aveva reso rigido ma le sue condizioni generali di salute non erano terribili. Di sicuro però soffriva tanto, era in uno stato vegetativo ed io pensavo addirittura che non riuscisse a seguire i discorsi perchè farfugliava cose strane. Quando l’Angelo mi disse di farlo pregare io ci provai ma ero scettica, non pensavo ci sarebbe riuscito e invece riuscimmo a recitare le preghiere insieme a voce alta!  Non avevamo mai pensato neppure di far venire un Sacerdote per fargli fare la Comunione perchè quando stava bene non faceva mai la Comunione nonostante fosse credente e grande devoto di San Francesco di Paola. Così venne il Sacerdote e gli diede la Comunione ed anche l’estrema unzione. Da lì a pochi giorni una sera mentre eravamo con lui,  subito dopo aver cenato, cominciò a respirare male e capimmo subito. Chiamammo l’ambulanza e la mattina seguente morì. Se Cassiel non ci avesse avvertiti in tempo il nonno se ne sarebbe andato senza i Sacramenti. E’ stato dolcissimo e mi ha insegnato tanto. Grazie a Cassiel ho capito che mio nonno apparentemente viveva in uno stato d’oblio ma dentro di sè capiva che la morte si stava avvicinando e ne aveva paura. Se l’avessi capito prima forse sarei potuta essere una nipote migliore. Inoltre l’Angelo intervenne anche in seguito per darci notizie del suo viaggio verso la Luce. Ci disse così:

Nonno Domenico è dormiente. Pregate. Ancora non ha incontrato la nonna perchè lei è avanti. Non dipende da lui ma dalle fasi che deve percorrere. Essere dormiente non è una punizione. Domanda: possono aiutarlo le Messe? Si, solo così. E’ dormiente. Può stare così molto. Non esiste tempo. Il tempo è una invenzione umana. E’ la mente che proietta. L’anima non ha tempo.   L’anima è puro spirito perchè è una scintilla della Luce di Dio, leggerissima.  Ha un peso. 20 grammi. Tutti i defunti si alleggeriscono di 20 grammi al trapasso. Da energia e quando ha finito l’energia deve lasciare il corpo per ritornare da dove è venuta perciò dobbiamo farne buon uso. Il corpo è uno scrigno.